I dieci posti più romantici di Napoli

In una città da cartolina, dove scale, rampe e terrazze offrono viste mozzafiato, ecco quali sono i dieci luoghi più romantici da visitare in coppia. A San Valentino e non solo.

Reggia_Capodimonte
Una città in cui anche il più minuscolo vicolo può aprire viste meravigliose e suggestive, in cui a scrivere il finale delle storie è sempre il mare, questa è Napoli. Ecco i dieci posto più romantici da visitare in due.

#1 Il Belvedere di Posillipo
Con il mare bagnato dal sole, ma anche reso furioso dal vento, il panorama che si apre dal belvedere di Posillipo è uno dei più affascinanti della città.

#2 Le tredici discese di Sant’Antonio

Portano alla terrazza di Posillipo le Rampe che partono dal convento di Sant’Antonio, dette anche le Tredici discese. Salendo le curve strettissime si viene sorpresi dall’incantevole vista che spunta, sempre diversa, dalle innumerevoli prospettive che adotta la salita.

#3 Parco Virgiliano
Una posizione privilegiata da cui guardare la città tutta, il Golfo da Bagnoli all’area Flegrea, il Vesuvio, la Penisola Sorrentina, il Parco Virgiliano, permette di dominare, con un solo sguardo uno panorama che toglie il fiato.

#4 Marechiaro
“Quanno spónta ‘a luna a Marechiare, pure li pisce nce fanno a ll’ammore…” (Quando spunta la luna a Marechiaro, anche i pesci fanno l’amore, ndr.). Così scriveva il poeta Salvatore di Giacomo e non senza motivo. Il piccolo borgo, con la spiaggetta, il profumo dei ristorantini tipici, è uno dei posti migliori per camminare mano nella mano.

#5 Castel dell’Ovo
È uno dei più antichi castelli di Napoli. A ridosso del borgo detto dei Marinai, Castel dell’Ovo sorge sull’isolotto di tufo di Megaride, l’imponente maniero apre dall’alto selle sue terrazze la vista a oriente del Vesuvio con il mare che si stende ai suoi piedi. Da non perdere con la luce del crepuscolo.

#6 Borgo Marinari
Il Borgo Marinari di Napoli, sull’Isolotto di Megaride, a ridosso del Castel dell’Ovo,è il luogo perfetto dove cenare a lume di candela.

#7 Certosa di San Martino
Sulla collina del Vomero, si erge il grande complesso monumentale della Certosa di San Martino. L’atmosfera di pace che si respira tra le sue mura e la vista mozzafiato che si gode dall’alto ne fanno uno degli angoli più suggestivi della città. Da lì si può vedere Spaccanapoli, il Decumano maggiore che divide in due la città.

#8 Villa Floridiana
Nel quartiere collinare del Vomero, il giardino della Villa Floridiana è il posto perfetto in cui passeggiare in due. Gli stretti sentieri conducono verso angoli e viste incantevoli. Gli alberi nascondono percorsi inaspettati e misteriosi.

#9 Il molo di Acquamorta
Il mare immenso, i profili di Ischia e di Procida che appaiono all’orizzonte. Ecco la vista che appare dal porto di Acuamorta, un panorama che richiede un breve viaggio, lasciandosi Napoli alle spalle, ma che non si dimentica.

#10 Parco dei Camaldoli e il Bosco di Capodimonte
Nella zona a ovest della città, la Collina dei Camaldoli è la vetta di Napoli e abbraccia il più grande parco urbano italiano. Dopo un picnic nel bosco non resta che affacciarsi dall’eremo e guardare da lì tutta la Campania. Più giù, invece, si può raggiungere il Bosco di Capodimonte, stupendo polmone verde con all’interno uno dei musei più belli d’Italia. Volendo ci si può allungare al Moiariello per ammirare il panorama e entrare nell’Osservatorio Astronomico. E rimirar le stelle.(Fanpage.it)

Annunci

Venezia vista dallo spazio!

Foto di Venezia dallo spazio Samantha Cristoforetti

Unknown

“AstroSamantha” è tornata a immortalare la laguna da lassù. Dallo spazio. Ed è sempre un bel vedere, tanto che è subito scattato un diluvio di retweet da tutto il mondo. Inevitabile che la città lagunare abbia una eco internazionale, così l’emozione per la nuova foto (dopo quella postata qualche settimana fa) scattata dalla ISS, è rimbalzata da un profilo all’altro, declinandosi in diverse lingue e culture. Il significato dei vari commenti però è pressoché univoco: una città di cui innamorarsi a prima vista, che da migliaia di chilometri di distanza sembra non patire di quei piccoli o grandi problemi quotidiani che la attanagliano. Tra scandali e disagi. Nella foto di Samantha Cristoforetti c’è spazio solo per l’emozione.

L’astronauta è partita il 23 novembre scorso dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale a bordo della navetta Soyuz. Con lei sono partiti il russo Anton Shkaplerov e l’americano Terry Virts. I tre astronauti lavoreranno sulla Stazione Spaziale Internazionale  per quasi sei mesi. Samantha resterà sulla ISS, in orbita a circa 400 chilometri dalla Terra, fino al prossimo 15 marzo.

(VeneziaToday)

Ingresso gratis nei musei 1 marzo 2015

À Florence retourne le dimanche gratuit pour les Musée. Check #DomenicalMuseo sur Facebook et Twitter.

In Florence it’s coming back again the sunday happening, free entry on sunday for a Museum. Check the hashtag #DomenicalMuseo on Facebook and Twitter to check which one is free.

tribunetta-uffizi-2

Dal 2015 l’offerta di valorizzazione dei Musei Civici Fiorentini si allinea con l’iniziativa ministeriale #DomenicalMuseo, estendendo la gratuità a tutti i visitatori, e dedicando di mese in mese un focus particolare su uno dei Musei civici.

Alcuni appuntamenti saranno garantiti in lingua inglese per il pubblico straniero.
Anche la #DomenicalMuseo di marzo, grazie al sostegno di Giotto-FILA, propone un atelier artistico, questa volta dedicato all’antica tecnica della pittura su tavola. Per i più piccoli invece ritornano le Piccole storie di colori, con una novità il ‘verde’ da scoprire a Palazzo Vecchio e il ‘blu’ al Museo Stefano Bardini.

Quest’ultimo è proprio il Museo protagonista del mese, dove oltre all’attività dedicata al colore blu, verranno proposte visite guidate per adulti e l’atelier per famiglie intorno al porcellino. Inoltre le consuete visite per adulti – a Palazzo Vecchio, al Museo Novecento e a Santa Maria Novella.“

(FirenzeToday)

Vino, produzione al top in Campania: vendemmia a metà settembre


Campania e Sicilia sono le uniche due regioni italiane che, nel 2012, faranno registrare un aumento (+10%) della propria produttività vitivinicola. È quanto emerge dalle stime dell’Associazione dei tecnici vitivinicoli italiani (Assoenologi) secondo le quali, quest’anno, la produzione complessiva avrà un calo del 3,5% rispetto al 2011 e dell’8% rispetto alla media degli ultimi 5 anni (2007/2011).

La vendemmia campana inizierà dopo la metà di settembre, con la raccolta nell’Agroaversano delle uve di Asprinio e del Fiano nel Cilento. Successivamente nel Beneventano la Falanghina, per continuare nell’Avellinese, nella prima decade di ottobre, con Fiano di Avellino e Greco di Tufo.

Nei Campi Flegrei la raccolta del Piedirosso sarà effettuata nella terza decade di ottobre. L’ultima varietà ad essere vendemmiata, sarà quella di Aglianico per la produzione della docg Taurasi, nell’Avellinese, nella prima settimana di novembre.

Mancano diverse settimane al pieno della raccolta e pertanto l’andamento climatico del mese di settembre rimane determinante.

Dagli orologi ai profilattici: tutte le truffe del mercato del falso

Il mercato del falso non ha confini: a partire dai più «tradizionali» orologi, passando per i biglietti ferroviari fino ad arrivare ai profilattici, praticamente tutto viene «copiato» e immesso illegalmente in commercio da chi opera nel mercato del falso . Le operazioni condotte dalla Fiamme Gialle lo testimoniano. Ecco alcuni dei casi che spiccano nell’attività di contrasto del primo semestre 2012.

OROLOGI, DAI ROLEX AI CARTIER – Le fiamme gialle di Venezia hanno scoperto un canale di smercio di falsi Rolex, Pathek Philippe, Cartier e Breitling destinati ai turisti stranieri che affollano la città nei mesi estivi. Ripercorrendo tutta la filiera sono giunti fino a Prato ove, in un appartamento-laboratorio dotato di cliché e punzonatrici, gli orologi in origine senza marchio venivano modificati.

OCCHIALI FASULLI – I finanzieri di Fiumicino hanno, invece, smantellato un’organizzazione che attraverso porti del Nord Europa importava «tarocchi», tra cui occhiali Ray Ban e Safilo e scarpe Hogan, Nike e Adidas e poi, avvalendosi di una fitta rete di dettaglianti, riusciva a smerciare rapidamente la merce. L’operazione «Luna Rossa», condotta con l’ausilio di sofisticati strumenti tecnologici, ha permesso di sequestrare otto milioni di falsi, di arrestare i 7 cinesi al centro dell’organizzazione, tutti residenti a Roma, e di denunciare 14 fiancheggiatori, cui sono stati sequestrati tutti i beni.

BIGLIETTI TRENO – Dalla Cina venivano anche i 2 milioni di falsi biglietti del treno «Leonardo Express», del valore di 14 euro ciascuno, scoperti al Porto di Livorno in un container che, ufficialmente, conteneva armadi metallici.

PROFILATTICI – Stessa provenienza cinese per il milione di giocattoli sequestrati a Trento e i 100 mila profilattici contraffatti scoperti in un container nel Porto di Gioia Tauro.

HOGAN FALSE – Da Napoli e Caserta partivano, invece, le false Hogan prodotte in fabbriche clandestine gestiti da soggetti vicini ai gruppi criminali locali: 16 laboratori, 237 macchinari e 89 denunciati, 20 dei quali tratti in arresto dai finanzieri di Fiumicino e Caserta.

DETERSIVO «TAROCCO» – Al Porto di Palermo sono state sequestrate 9.000 confezioni di detersivo di marca, pari a 20 tonnellate, caricate su un tir proveniente da Napoli. I finanzieri hanno capito che qualcosa non andava scoprendo che il fabbricante indicato nel documento di trasporto operava in un settore diverso dai prodotti per la casa. Le analisi chimiche hanno dimostrato che si trattava di polvere priva di caratteristiche detergenti.

ON LINE L’HI-TECH PATACCA – Il falso corre anche su internet. Ne sanno qualcosa i finanzieri della Tenenza di Salò che hanno scoperto un sito specializzato nella vendita di «hi-tech» troppo a buon mercato gestito da due italiani di Manerbio ed Este. Tablet, smartphone e accessori per auto con marchi Apple, Htc e Nokia accanto a prodotti ormai fuori catalogo e introvabili nei negozi ufficiali, tutti falsi.

CRIMINALITÀ MADE IN CHINA – Impressionanti i risultati delle ultime indagini antiriciclaggio del Nucleo di Polizia Tributaria di Firenze sui proventi dei gruppi criminali italo-cinesi del settore del falso, che hanno portato nel mese di luglio, al sequestro di 52 imprese, 26 immobili, oltre 100 veicoli e 183 conti bancari: 242.000 i trasferimenti illeciti di denaro compiuti da 155 imprenditori con la complicit… di un money transfer e 58 prestanome. Dal 2010 a oggi sono stati scoperti trasferimenti di denaro verso la Cina per 4,5 miliardi di euro, bloccate 14 agenzie di money transfer, denunciate 581 persone, di cui 24 arrestate, e sequestrate 207 aziende, 283 immobili e 471 veicoli.

Fonte : Il Mattino